La gara - "Ion Stoica"

La gara - Ion Stoica

Io sono George Salcieanu, nato al 20 Giugno 1981 in Buzau – ed AMO LA CACCIA, passione ereditata da Tataia (nonno) Stoica, questo „microbo” meraviglioso che ho preso quando ero piccolo e cresciuto dai nonni in casa, la più rilassante e l'occupazione della mia vita, che riempie meglio il mio corpo di adrenalina buona e continua una tradizione di famiglia..

Vedo anche adesso con gli occhi della mente quelle immagini dell’infanzia con la scatola con polvere stampata con un’immagine di caccia (due cacciatori con la barca nell’acqua ed un cane di fronte) su un sfondo rosso con giallo, mio nonno che faceva le cartucce nell’inverno nella casa con la macchina da crimpare, l’occhiello , i pallini versati e le graffe gialli; la cintura appesa vicino alla stufa cosi che i pallini siano "asciugati", il fucile che teneva nel vestibolo o nel palmeto, e che non ascondeva da noi, i nipoti, perché aveva fiducia che eravamo prudenti.

Cutie-Pulbere

Sento anche adesso negli orecchi lo scricchiolio dei passi sulla neve gelata quando mio nonno veneva nell’inverno dopo aver stato in agguato, posso vederlo davanti a me - come entrava sulla porta con la sua veste bianca e la lepre fucilata, e come ci raccontava tutta la notte come aveva aspettato nella vite e come le lepri correvano nel campo, come muoveva solamente gli occhi  mentre aspettava, come aveva aspettato la lepre, tutte queste storie sono entrate nel mio cuore che tremola quando ci parlo. 
La mia prima caccia, ovviamente con „nonno”, l’ho fatto, quando avevo circa  8 anni ed ero come un corsiere; ho tirato con il fucile per la prima volta a 10 anni per un nuovo anno – per fucilare l'anno scorso, un'abitudine che mio nonno ha rispettato tutta la vita ogni anno (mia nonna, nella casa, gli diceva quando era esattamente 12 a mezzanotte, e lui, fuori casa, tirava due colpi in su, e vicini gli dicevano "Prendilo, zio Stoica"), e con il fucile da solo alla caccia nel campo non può dirti quando sono andato per la prima volta ... perché mi tradirei :-)


Il cacciatore Ion Stoica -  di Salcioara / Distretto di Buzau – è stato un vero esempio per me per quanto aveva amato il suo fucile classico tedesco WERK- HAENEL-SUHL (giusapposto/12/acciaio Krupp - 4 anelli), come ha amato correre  nei campi per le lepri, che aveva una molto buona vista che vedeva l’animale nella sua tana, una passione che ha durato la sua intera vita fino a 85 anni (2012), e che l’ha portato con onore anche alla sua morte, quando gli altri cacciatori avevano tirato colpi di fuoco alla sua tomba ed hanno gettato i tubi su di lui, in conformità con la tradizione dei cacciatori.

Ion Stoica - Vanator Ion Stoica - Vanator

 

Nel suo onore e nella sua memoria, viene organizzato ogni anno un Concorso  al quale si guadagna – Il Trofeo di Caccia „Ion Stoica” (un pezzo decorativo con tema da caccia) - per il miglior cacciatore, evidenziato da vari criteri.

Vincitori:

Jercan Nicolae (stagione 2009)

Jercan Nicolae

Jercan Alin (stagione 2010)

Jercan Alin


Ionescu Mircea (stagione 2011)

Ionescu Mircea


Popa Marcel - Zangu (sezonul 2012)

Popa Marcel


Enache Sorin - Cumatru (sezonul 2013)

Enache Sorin


Galleria Video:

 

 

© 2012 OrganizeHuntingInRomania.ro